Cuore Lazio, lo scontro salvezza è tuo: 4-3 all'Isola

venerdì 25 novembre 2016

Cuore Lazio, lo scontro salvezza è tuo: 4-3 all'Isola

Super vittoria dei biancocelesti che vincono lo scontro diretto per la salvezza contro la formazione aeroportuale. Gol dei fratelli Chilelli, di Escosteguy e Gedson, super Patrizi e un Fortini in formato Nazionale le chiavi della vittoria.


Primo tempo. Venti minuti di fuoco al PalaGEMS, in un'atmosfera meravigliosa, con il palazzetto pieno zeppo come un uovo per questo derby. Dopo una buona partenza dell'Isola, che va vicina al vantaggio colpendo un palo con Moreira, è la Lazio a sbloccare l'incontro grazie a Rodri Escosteguy: il suo destro piega le mani a Basile per l'1-0 al sesto. La Lazio sale di ritmo, con Rodri migliore in campo che prima sfiora un gol capolavoro di tacco, poi spara un siluro sulla traversa. Ma l'Isola è dura a morire e su una ripartenza fa 1-1 con deviazione sfortunata di Fortini. Il match resta intenso e Daniele Chilelli porta avanti la Lazio con un gran colpo su punizione al dodicesimo. La sfida è definitivamente stappata: in sei secondi a cavallo del sedicesimo prima Marcelinho, poi Gedson vanno a segna con un botta e risposta che manda le squadre al riposo sul 3-2. Ma non è l'ultima emozione del primo tempo, perché a novanta secondi dall'intervallo Marcelinho si procura un calcio di rigore, ma si lascia ipnotizzare da David Patrizi che para e fa esultare la tribuna biancoceleste.

Secondo tempo. La ripresa regala meno gol rispetto al primo tempo, ma non meno emozioni. La gara è più spezzettata ma il tema tattico non varia. Isola che prova a pungere, Lazio molto ispirata. Infatti, dopo appena 4' della ripresa Tiziano Chilelli bagna il suo esordio stagionale in biancoceleste con il tap-in vincente che vale il momentaneo 4-2. Da questo momento in poi a salire in cattedra è David Patrizi che si supera in più di una circostanza. È decisivo soprattutto su Marcelinho, quando il 19 va dal dischetto del tiro libero, ma come sul rigore del primo tempo, si vede respingere la conclusione dal 30 laziale. Nel finale Angelini mette il portiere di movimento, ma ancora una volta la difesa della Lazio regge botta. Il gol dell'Isola arriva solo a 2'' dalla fine con Mentasti. Non c'è più tempo per giocare e la banda Mannino si prende tre punti che sono ossigeno puro.

S.S. LAZIO-FUTSAL ISOLA: 4-3 (3-2 pt)
S.S. LAZIO
: Patrizi, Di Gregorio, Fortini, Gedson, D. Chilelli, Escosteguy, T. Chilelli, Chiomenti, Stoccada, Paulinho, Tilico, Blasimme. All. Mannino
FUTSAL ISOLA: Galati, Lutta, Mentasti, Espindola, Arribas, Basile, Moreira, Pilloni, Marcelinho, Zaza, Emer, Scola. All. Angelini
RETI: 5'38'' pt Escosteguy (L), 9'59'' aut. Fortini, 11'38'' D. Chilelli (L), 15'27'' Marcelinho (I), 15'33'' Gedson (L), 3'17'' st T. Chilelli (L), 19'58'' Mentasti (I)
AMMONITI: Mentasti (I), Tilico (L), Escosteguy (L). D. Chilelli (L), Marcelinho (I)
NOTE: 18'27'' pt rigore sbagliato da Marcelinho (I)
ARBITRI: Scarpelli (Padova), Zanna (Ferrara), Di Resta (Roma 2)
CRONO: Campi (Ciampino)

Torna Su
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.