E sono quattro: Matteo Biscossi chiude il cerchio dei promossi in Serie A

venerdì 21 luglio 2017

E sono quattro: Matteo Biscossi chiude il cerchio dei promossi in Serie A

È stata la vera rivelazione della stagione a livello giovanile. Un giocatore che, col passare degli allenamenti e delle partite, entrava sempre più in fiducia, ritagliandosi sempre più spazio nelle rotazioni di mister Reali. Grandi prestazioni, reti importanti, quella che è stata ribattezzata “finta Biscossi”. Umile e benvoluto, è stato uno dei cardini del super percorso della Juniores. Di questa crescita esponenziale si è accorta anche la Lazio stessa: il prossimo anno, dopo una sola stagione in biancoceleste, Biscossi sarà aggregato alla prima squadra.

“Mica male come primo anno – sorride 'Bisco' -. È stata una stagione ricca di soddisfazioni, condivise con i miei compagni e la società. Ho fatto una sorta di salto triplo: credo fermamente che allenandomi con i senior, con la guida di due mister come Angelini e Reali, io possa solo migliorare. Colgo questa occasione per ringraziare proprio Reali per il suo impegno nell'insegnamento ed al tempo stesso per essere riuscito ad esaltare le mie qualità”.

La Serie A è un treno che passa, è bene salirci sopra e non lasciarlo sfuggire: “Voglio continuare a crescere in tutte le direzioni. Poi ho due sogni nel cassetto: poter giocare con la prima squadra ed indossare la maglia della Nazionale”. Traguardi non impossibili, sogni realizzabili solo attraverso il duro lavoro con la prima squadra ed il gruppo unico U19-Juniores: “Veniamo da una cocente delusione e vogliamo cancellarla. Dopo essere arrivati ad assaporare lo scudetto, ci siamo ripromessi di riprovarci” chiude Biscossi.
 

 

Torna Su
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.