La Lazio cade a Pomezia: vince la Mirafin

sabato 16 novembre 2019

La Lazio cade a Pomezia: vince la Mirafin

La Lazio non riesce a dare continuità alla vittoria contro la Cioli e cade sul campo della Mirafin. Un ko arrivato dopo che i biancocelesti avevano giocato un ottimo primo tempo ed approcciato al meglio anche la ripresa. Molte le assenze tra i capitolini, che devono rinunciare a Barigelli, Sardella, Duarte e Gesdon. I ritmi in avvio non sono elevati. Le due squadre provano a farsi male ma senza concedere troppo in difesa. Al 3’ la Lazio ha però la grande chance: Biscossi controlla, si gira e calcia, ma la sfera centra il pallo con Mazzuca fuori causa. La Mirafin risponde al 6’ e passa in vantaggio. Rapido break centrale, Gioia pesca Lopez, che da due passi non lascia scampo a Passarelli. La Lazio reagisce e al 9’ ha la palla del pareggio. Biscossi viene atterrato in area. L’arbitro assegna il rigore che calcia lo stesso Biscossi. Il portiere pometino, però, intercetta e respinge. Il pareggio è rimandato di pochi minuti. Al 14’ Chilelli trova Diego sul fronte opposto, il giocatore brasiliano controlla e con un diagonale stretto insacca l’1-1. La Lazio è già in bonus e la Mirafin ne approfitta per procurarsi un tiro libero, calcia Gioia ma la palla è alta. Subito dopo arriva il nuovo vantaggio rossoblù. Rapida transizione, palla a Carlinhos che trova la botta che si insacca sotto la traversa. L’ultima emozione del primo tempo è un altro tiro libero per i padroni di casa, ma Passarelli respinge il tiro di Fabinho. Nella ripresa la Lazio entra in campo e pressa alto, trova il pareggio con Capponi, che ribadisce in rete una respinta di Mazzuca su Diego, quindi si rende più volte pericolosa. La Mirafin resiste e alla prima vera azione della ripresa torna in vantaggio con Emer. Il gol è una doccia fredda, anche perché subito dopo Fabino e Lopez, subito dopo il rosso a Scalambretti, insaccano il 5-2. La Lazio si schiera subito con il portiere di movimento e sfiora la rete con Chilelli. Al 14’ una palla persa in uscita consente a Fabinho di siglare la sesta rete rossoblù. I biancocelesti continuano a giocare la loro partita, accorciano con Nikao, quindi la Lazio subisce anche il rosso di Biscossi e sul tiro libero di Moreira arriva il 7-3 finale.

 

MIRAFIN - LAZIO 7-3

MIRAFIN Mazzuca, Emer, Moreira, Morale, Teixeira, Lopez, Lima, Gioia, Fioravanti, Rocchi, Djelveh, Benasciuto ALLENATORE Salustri

LAZIO Passarelli, Nikao, Musumeci, Gedson, Chilelli, Capponi, Diego, Scalambretti, Lupi, Biscossi, Afilani, Lupi ALLENATORE Rinaldi

MARCATORI Lopez 6 (M), Diego 14’ (L), Carlinhos 15’ (M) nel p.t., Capponi 2’ (L), Emer 7’ (M), Fabinho 9’ e 14’ (M), Lopez 10’ (M), Nikao 17’ (L), Moreira 18’ (M) nel s.t.

ARBITRI Morelli di Impera, Spadola di Lovere CRONO Pisani di Aprilia

NOTE Rigore fallito al 9'pt da Biscossi (L) Espulsi al 10’ Scalambretti (L), al 18’ Biscossi (L) Ammoniti Gedson, Djelveh Falli 4-7, 1-6

Torna Su
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.