• La presa di posizione della Lazio dopo la gara contro il Cus Molise
    La presa di posizione della Lazio dopo la gara contro il Cus Molise

La Lazio non lo ha mai fatto per tutta la stagione, ma questa sera la società biancoceleste è costretta ad alzare con forza la voce al termine del match contro il CUS Molise. Troppe le cose che non posso essere lasciate correre ed ignorate senza mostrare la propria totale indignazione. Una gara combattuta, ma condizionata pesantemente da due direttori di gara, Luca Michele De Candia e Vito Matera, entrambi della sezione di Molfetta, assolutamente non all’altezza della situazione e dell’importanza della partita. Una gestione completamente sbilanciata, applicando due pesi e due misure nelle decisioni ed indirizzando la sfida sia dal punto di vista tecnico che mentale, con fischi a dir poco discutibili. Non possiamo accettare di veder compromessa la nostra stagione in questa maniera, vanificando gli sforzi portati avanti dalla società con sacrifici enormi, soprattutto in un periodo storico come quello che stiamo vivendo. Così come non si può tollerare la presa in giro che Barrichello, vice capitano e giocatore più rappresentativo della squadra di casa, ha messo in atto a poco più di 10 secondi dalla fine con un gesto volto solo ed esclusivamente a schernire in maniera plateale gli avversari. Un gesto da punire e che invece ha portato al cartellino rosso di Tiziano Chilelli, condizionando non solo questa, ma anche la prossima partita e travisando, ancora una volta, il regolamento e la lealtà che deve essere alla base di ogni evento sportivo.

A rafforzare le nostre proteste anche le scuse per l’operato degli arbitri rivolte alla nostra società da parte dell’osservatore arbitrale, presente in tribuna per assistere alla partita.

In conclusione, la S.S. Lazio Calcio a 5 chiede a gran voce e pretende il rispetto dovuto ad una società come la nostra ed auspica che vengano presi provvedimenti importanti nei confronti di due direttori di gara che non si sono mostrati minimamente all’altezza di una partita di livello come quella di oggi e di una categoria come la Serie A2.

Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.