Storia

La S.S. Lazio C5 viene fondata nel 1996 a Roma, dopo l'acquisizione del titolo sportivo del Torrino Sporting Club, dai soci fondatori Roberto Sordini, Fabio Cragnotti e Fabio Quaglia. La prima stagione in Serie A, 1996-97 viene chiusa al terzo posto, nell'anno successivo invece conquista Scudetto e Coppa Italia. Nel 1998-99 riesce ad arrivare alla finale dell'European Champions Tournament (progenitrice della UEFA Futsal Cup), ma è sconfitta dalla Dinamo Mosca. La vittoria della seconda Coppa Italia e, nel settore giovanile, del campionato Juniores, addolcirono il finale di stagione. Nel 2002-03 la Lazio vince la sua terza Coppa Italia. L'anno successivo giunge undicesima in campionato ed è costretta a disputare i play-out per la permanenza in Serie A. Sconfitta nel derby dalla Brillante Roma retrocede in Serie A2 ma è ripescata nella massima serie in seguito alla rinuncia del San Paolo Pisa.

Nella stagione 2005-06 avviene la fusione con l'A.S. Genzano Calcio a 5. Nel 2006-07 un'altra fusione con l'A.S. Nepi cambia la denominazione della squadra in S.S. Lazio Nepi Calcio a 5. In questa stagione la Lazio viene sconfitta nella finale scudetto contro la Luparense. A livello giovanile, però, la formazione Under 21 vince lo Scudetto, guidata da Daniele D'Orto, che l'anno successivo viene promosso alla guida della prima squadra.

Nel 2007 c'è nuova fusione, questa volta con la Polisportiva Forte Colleferro e la società prende il nome di A.S.D. Lazio Colleferro Calcio a 5: la squadra raggiunge la semifinale sia in Campionato sia in Coppa Italia. Nel giugno del 2009 seconda fusione con il rinato Torrino e la denominazione diventa T.S.C. Lazio Calcio a 5. Nell'estate del 2010 la società è acquistata dal gruppo Montemurro, che mette in atto un'importante operazione di riappropriazione dell'identità sportiva: si ritorna a giocare a Roma e all'originaria denominazione Società Sportiva Lazio Calcio a 5. Il nuovo presidente Andrea Montemurro crea per la stagione 2010-2011 una squadra fortemente orientata alla vittoria. La Lazio si prende la Coppa Italia 2011 battendo la Luparense (3-1) ai Quarti, il Montesilvano (1-0) in semifinale ed il 13 marzo 2011 la Marca Futsal (3-2) in finale. Nella stagione 2011-2012 cambia la presidenza, Andrea Montemurro si dimette e Antonio Mennella prende il suo posto: dopo una prima stagione in cui si raggiungono le semifinali di Coppa Italia e dei play off Scudetto, il 2012 -2013 è povero di risultati sporti. La stagione 2013-2014, vede invece protagonista la Lazio Calcio a 5, con la partecipazione alla finale di Coppa Italia, la semifinale Scudetto e la vittoria del Tricolore nel campionato Under 21.
 

A maggio 2014 e precisamente il 26, dopo mesi di trattative, nasce la nuova S.S. Lazio Calcio a 5, con la sigla dell’accordo di cessione della società, Daniele Chilelli viene nominato presidente, Raffaele Pandalone Vice Presidente e Pierpaolo Persici assume la carica di Amministratore della società che gestirà il Pala GEMS, di proprietà della società.
 

Una proprietà giovane, determinata e con molto entusiasmo unito ad un alto tasso di lazialità rappresenterà la garanzia di questo gruppo di lavoro. Gli obiettivi del nuovo corso saranno tre, creare un nuovo clima di entusiasmo intorno al mondo S.S. Lazio Calcio a 5, investire sui giovani, accrescere la leadership di unica società romana a calcare i campi di Serie A per poter tornare a competere realmente per la vittoria dello scudetto. La Lazio calcio a 5 cercherà di ottenere i massimi risultati mantenendo una gestione sana della società, che nel rispetto della grande tradizione di questo nome cercherà di accrescere con le vittorie sul campo. Per realizzare i nostri obiettivi abbiamo organizzato una struttura societaria in cui esperienze professionali e personali sono tutte di primissimo livello.

 
Alla prima stagione della gestione Chilelli, con Massimiliano Mannino in panchina (grande esperienza da giocatore ma esordiente in Serie A da allenatore), la nuova Lazio stupisce tutti chiudendo il girone di andata in vetta alla classifica ed entrando quindi a pieno titolo in Final Eight di Coppa Italia. La Società è però costretta ad un paio di cessioni importanti come Duarte e Salas, corre ai ripari con l'acquisto di un campione come De Bail che però saltarà per infortunio un discreto numero di gare, tra cui proprio quelle della Final Eight, in cui la squadra viene sconfitta in semifinale dall'Asti. L'ottavo posto finale in campionato dà comunque diritto alla partecipazione ai playoff Scudetto, ma nei quarti di finale contro la Luparense sono i veneti a conquistare il passaggio del turno.
 

Nell'estate 2015, quindi, la proprietà mette in atto una vera e propria rivoluzione, modificando l'assetto societario (Luciano Chilelli assume la carica di Presidente mentre Pandalone esce dal gruppo dirigenziale), parte dello staff tecnico (su tutti, saluta la Lazio Alessandro Arpinelli, preparatore dei portieri dalla lunghissima militanza, sostituito da Valter Carletti) e soprattutto, la squadra, cambiata nella quasi totalità e composta per lo più da giocatori esordienti in Serie A, scelti tra i migliori della Serie A2, carichi di tanta voglia di emergere nella massima categoria italiana. In panchina c'è sempre Massimiliano Mannino, al suo secondo anno in Serie A. Alla fine di un durissimo campionato, la Lazio è condannata ai playout. Il doppio confronto con il Napoli non premia i biancocelesti costretti a retrocedere. Contemporaneamente, il 2015 è l'anno della nascita della prima squadra femminile ufficiale della S.S. Lazio C5. Alla prima stagione, nata sulle fondamenta de L'Acquedotto, la formazione rosa della Lazio vola fino alla finale di Coppa Italia, venendo sconfitta però dall'Isolotto. In campionato le biancocelesti non riescono invece a centrare i playoff. La nota più lieta della stagione è la vittoria di un altro titolo, quello della Juniores femminile, che si laurea campione d'Italia. A fine anno nel maschile la voglia di risalire è immediata e tramite la richiesta di ripescaggio, la Lazio ritrova immediatamente la Serie A. La squadra viene profondamente rinnovata, puntando su grandi campioni. Anche con la femminile viene attuata una piccola rivoluzione, con tanti nuovi importanti innesti e rinnovate ambizioni di successo. 

SPONSORS

  • WinService
  • Veratour
  • EuroService
  • Cavalcanti Radiologia
  • Intercart
  • SOS Automotive
  • Romana Trucks
  • Serimon Srl
  • YouGo
  • Italia Service
  • Italpesca
  • Tabaccheria Malappioni
  • GP Courier
  • Jolly Servizi Gestione Ambiente Srl
  • Domus Company Srl
  • L'Angolo del tabacco
  • Securtex
  • Cliveti Ponteggi
  • TSC
  • Eagle Solution
  • Di Car
  • SG Soluziooni Logistiche
  • Jar Srl
  • Bieffeci 97
  • Dott. Paolo Filippini
  • Color 95
  • Idresia
  • Birradamare
  • Centro Investigativo Abruzzese
  • Seab
  • William Ascensori
  • Ls Consulting
  • Eurobet
  • Global Contact
  • Gems
  • Medisport Srl
  • Radio 6
  • Calcio a 5 Live S.R.L.
  • Fanner
Torna Su
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.